Metaquantistica Informazionale (MQI)

La risonanza di un idea



La risonanza di un idea e la memoria Universale.

L’uomo, attinge idee, da una memoria Universale?

La risonanza di un idea e la memoria Universale sono, sino ad ora, un concetto d’informatica legato al funzionamento dei computer.

Albert Einstein diceva:

“L’essere umano è, la parte di un Tutto, che noi chiamiamo Universo”

Non esiste un unità singola, l’essere umano è un legato ad un altro essere umano ed all’Universo, in stretta correlazione, questo fa ipotizzare che l’uomo potrebbe attingere ed elaborare le informazioni da una memoria Universale.

Lo scrittore Lyall Watson scrive:

“Insegnando a lavare una patata nel acqua del mare a novantanove scimmie, quando si supera la massa critica, la centesima, lava anch’essa le patate….”

Questo episodio sembra normale, emulazione, ripetitività dell’animale, ma la cosa più sconcertante è che:

“anche le altre scimmie, su isole diverse, apprendono tutto ciò senza aver visto i loro simili nel atto di lavare la patata”.

Nel 1985 Lyall Watson dichiarò, che la storia era frutto della sua fantasia. 

Confrontando la Teoria della centesima scimmia  con ” il concetto di campo morfogenetico”,  di Rupert_Sheldrake un biologo inglese , abbiamo che, ogni individuo, attinge da una memoria collettiva della propria specie.

La centesima scimmia
La centesima scimmia




 

 

La teoria del campo morfogenetico

“se un numero di persone, sviluppano alcune proprietà comportamentali, psicologiche o organiche, queste sono automaticamente acquisite, da altri membri della stessa specie”


Questa spiegazione è il concetto della 

“risonanza di un idea” 

la base su cui si fondano le Costellazioni familiari 




Il fisico Niels Bohr, a sua volta, formulava il concetto della“non località :

”Tra due particelle, correlate, che si allontanano l’una all’altra nello spazio, esiste una forma di azione – comunicazione permanente…….anche se due fotoni si trovassero su due diverse galassie, continuerebbero pur sempre a rimanere un unico ente …”

Le due particelle sono un unico essere, quindi sono anche un unica memoria, nel corpo umano, le cellule, che contengono la memoria, diventano così unica entità nell’Universo.

La fisica quantica dice inoltre che, non esiste il vuoto, tutto è energia in continuo movimento, un onda Universale, che “forse” si esaurisce solo quando si entra in un buco nero.

Il concetto di memoria Universale è la risonanza di un idea

Queste informazioni restano nel tempo e nello spazio, anche dopo la morte e sono di proprietà di tutti gli esseri viventi, nel “Tutto” dell’Universo.

Questa memoria Universale, è una banca dati, con indicazioni superiori a quelle contenute nel DNA cellulare, informazioni che possono essere consce o inconsce.

La memoria Universale ricorda le vite precedenti dei genitori, nonni, avi, sofferenze, gioie, scoperte, vittorie e le sconfitte di tutti gli esseri viventi durante gli anni del Universo.



Qui troviamo la causa della sofferenza fisiche del Corpo umano di oggi.
Le radici dell’Albero della Vita, attingono informazioni di situazioni già vissute, che si ripresentano ciclicamente, se non vengono rimosse.

La memoria Universale contiene tutte le ricerche fatte negli anni passati, quelle andate perse e quelle che non sono mai state portate a termine.

L’essere vivente ha la potenzialità di accedere a questa memoria Universale, in questo Universo Olografico dove, nel grande, è rappresentato il piccolo, e, nel grande, è rappresentato nel piccolo, dove Fisico, Mente, Emozione e Coscienza, sono un unica entità, non divisibile.

Lo scienziato, il ricercatore, lo scrittore, il premio Nobel, sono persone attente che, hanno la capacità, di cogliere ed interpretare in modo corretto, le informazione che ricevono dalla memoria Universale.

Tutti gli uomini hanno la potenzialità di essere medici, scienziati e premi Nobel basta che entrino in risonanza con questa energia vibrante ed elaborino correttamente, le informazione che vengono inviate dalla memoria Universale.

Tutti noi possiamo avere un riscontro alle nostre domande, basta seguire questo consiglio:

” fermati, ascolta !  l’Universo, darà, la giusta risposta”

 

 

 

La Presenza del PassatoLa Presenza del Passato
La risonanza morfica e le abitudini della natura
Rupert SheldrakeCompralo su il Giardino dei Libri

 

 

(NB  Il testo italiano, ortografia e punteggiatura, non sono  perfetti perché sono adattati a Google Traduttore e Balabolka).

 

 

@DrTraverso titolare del  Copyright 2018

Fonte

7 Miliardi di Diete

www.treccani.it

Disclaimer

Informazioni sul contenuto del Blog 

Iscriviti alla newsletter