I condizionamenti



I condizionamenti, le giustificazioni, gli alibi.

I Condizionamenti

I condizionamenti, possono esser la causa del mancato raggiungimento di un obiettivo, queste dipendenze, creano alibi che giustificano un comportamento.

L’ esempio classico è quello della persona che decide di seguire una dieta dimagrante.

Obiettivo:  diminuire di peso nel periodo antecedente alla stagione estiva per arrivare in spiaggia, con un fisico perfetto.

La persona inizia la dieta, ma dopo qualche giorno parenti, o amici o colleghi  chiedono

“scusa, ma sei a dieta?”

Un domanda banale, ma che può essere imbarazzante.


Le persone decise rispondono Si!,

altre indugiano e ammettono…. Sì…,ci sto provando…… ho iniziato da 4 giorni…

Condizionamento verbale.

Le persone che condizionano gli altri individui, quasi sempre, sono degli scettici, che hanno bisogno di certezze, immediatezze e nascondono la loro insicurezza ed incapacità di raggiungere uno scopo, giocando in difesa.

Sono persone che affermano, “il metodo usato, non è valido” e riferiscono che hanno letto o sentito alla televisione che questo tipo di diete possono creare seri disturbi e consigliano di continuare a mangiare come hanno sempre fatto, ma non diranno mai che il cibo può far più male di una dieta”.

Il potere verbale del condizionamento con la domanda “sei a dieta?”, le considerazioni fatte, hanno infastidito la persona e questa incomincia a dubitare di poter raggiungere l’obiettivo.

Condizionamenti
Condizionamenti nella foto Osho Rajneesh



I condizionamenti sono limitazioni che influiscono sui propositi, le ambizioni personali e pregiudicano il conseguimento di un obiettivo.

La maggior parte delle persone però afferma con sicurezza:

“non mi faccio condizionare da nessuno, sono una persona libera, ho la mia mente, ragiono con il mio cervello”,

Il più delle volte, sono affermazioni dette senza consapevolezza e convinzione, per cercare di dimostrare di essere una persona di carattere, ma dopo poco tempo, la persona incomincia ad elaborare alibi.

Giustificazioni ed alibi.

Nel caso di una dieta dimagrante le persone che condizionano le scelte sono quasi sempre parenti o amici ed è grazie a loro complicità, il condizionato, elabora alibi ed affermazioni, dove il colpevole, è lo scettico 

> non ho potuto seguire la dieta perché era il compleanno di “mio marito” <

o

> sono andata a mangiare dai “miei genitori” <

 

La colpa del mancato conseguimento del obiettivo prefissato ricade così sul marito o la moglie o i genitori, quelli che le avevano fatto la domanda:  “ma sei a dieta ?”



Cambiamento

Premesso tutto ciò, bisogna elaborare un metodo valido per evitare critiche e condizionamenti che creano, di conseguenza, giustificazioni e alibi.

Eliminare il condizionamento delle vecchie abitudini, dimenticare il vecchio modo di pensare e adottarne nuovi.

Un sistema è quello di non pensare e dire a noi stessi e alle persone “sono a dieta”, ma dare nuove informazioni  che non possono essere smentite e contestate.

Un esempio di risposta alla domanda “sei a dieta” è :

“No!,…. ma cosa dici,….. ho solo cambiato alimentazione, mi sto nutrendo in modo più naturale, per il benessere del mio corpo ”

Questo frase è recepita dal corpo invisibile come un intenzione, un obbiettivo che non mette a disagio il nostro fisico, non crea l’idea di restrizione alimentare, di malattia e il nostro “scettico parente o amico”, non avrà nulla da obbiettare perché la scelta fatta è per migliorare la salute.

Il coinvolgimento di altre persone, può essere un altro metodo vantaggioso specialmente se la persona scettica è il marito, la moglie o i figli.

Decidere d’iniziare un nuovo percorso alimentare tutti assieme, oltre a non creare condizionamenti, può portare ad un confronto dei risultati ottenuti, uno stimolo a proseguire sempre in meglio.

Se non riusciamo a raggiungere l’ obiettivo prefissato, usando giustificazioni o alibi. questo ci porta fare dichiarazioni ed affermazioni, che ci fanno ricadere nelle credenze e convinzioni generando nuove certezze.

Si ritorna così al punto di partenza, non c’è cambiamento, le radici si continueranno a nutrire di informazioni errate, l‘albero della vita della produrrà, ancora, frutti ammalati.

 

Perché una richiesta formulata in un certo modo viene respinta, mentre una richiesta identica, però presentata in maniera leggermente diversa, ottiene il risultato voluto?

Cialdini ha scoperto che alla base delle migliaia di tattiche usate quotidianamente dai persuasori ci sono sei schemi fondamentali; in questo libro ne rivela tutti i meccanismi di funzionamento.

 

Vortici di energia Vortici di energia

Osho Compralo su il Giardino dei Libri

NB  Il testo italiano non è perfetto perché è stato adattato a Google Traduttore e Balabolka.

@DrTraverso   titolare del  Copyright 2018

Disclaimer

Fonte

7 Miliardi di diete

www.treccani.it

 

Iscriviti alla newsletter

Plugin Kapsule Corp

error: Content is protected !!