Metaquantistica Informazionale (MQI)

Medicina Quantistica Informazionale, la medicina dei “perché?”

perché




MQI e i “perché”.

Perché? La domanda che fanno i bambini.

L’età dei 3 – 4 anni è chiamata ” l’età dei perchè ” ,  la Medicina Quantistica Informazionale è “la medicina dei perché.” 

Perché ho l’influenza? Perché hai contratto un virus.

Perché ho contratto un virus? Perché sei debilitato ed il corpo non ha saputo reagire.

Perché sono debilitato? Perché sei sotto stress.

Perché sono sotto stress? Perché lavori troppo o hai problemi sentimentali o economici.

Allora mi sono influenzato perché sono senza lavoro?

Questo è un esempio di come agisce la Medicina Quantistica Informazionale, scava il terreno per trovare le radici del malessere. 

In questo caso lo stress ha creato il terreno adatto per il virus dell’influenza e, se non eliminiamo la causa, un altro virus troverà l’habitat adatto per vivere e moltiplicarsi.



Medicina Tradizionale

La Medicina tradizionale o allopatica, ha fatto notevoli progressi.

Gli studi si sono concentrati sul organo malato, la ricerca ha perfezionato farmaci mirati e specifici, la medicina è così divenuta sempre più specialistica, ma allo stesso tempo riduzionistica.

Il medico non ha più la visione completa dell’uomo, la diagnosi è fatta dai sistemi computerizzati come TAC, MOC, DOPLER, PET, ecc., protocolli ed anamnesi prestabilite e, la Semeiotica, è un esame complementare per gli studenti di Medicina e Chirurgia.

Il un rapporto umano, tra medico paziente, è sempre più distaccato, la prognosi di malattia viene fatta dopo consulti tra i vari specialisti che, hanno sezionato il paziente in piccole parti anatomiche, grazie alla diagnostica per immagini.

Questo progresso è sicuramente positivo in chirurgia sia per il medico, che cura ed elimina la causa, senza dover effettuare lunghe operazioni, sia  per il paziente che non deve sottoporsi a ore di operazione ed ad una lunga degenza.

In medicina interna, la metodica specialistica, procedendo in questo modo, si dimentica che l’uomo è un “Tutto” nel suo insieme e che non si può isolare l’organo ed il sintomo, dal resto del corpo.



Medicina Quantistica Informazionale

l dottor Karl Pribram, medico neurochirurgo austriaco, è stato un professore di psichiatria e psicologia alla Stanford University e alla Georgetown University.

I suoi studi hanno dimostrato che, i ricordi, non sono immagazzinati nel cervello o nei neuroni, ma negli schemi degli impulsi nervosi che si intersecano attraverso tutto il cervello.

La “Teoria del Cervello Olonomico” di Karl Pribram, e David Böhm descrive in termini matematici i processi neuronali che rendono il nostro cervello capace di comprendere le informazioni, che si presenterebbero sotto forma di onde, per poi trasformarle in immagini tridimensionali, proprio come quello che succede quando un raggio laser colpisce una immagine olografica.

 

Perchè
Perchè




Questa teoria però non tiene conto che le informazioni non sono solo nel cervello e nei neuroni, ma le troviamo in tutte le cellule, ogni singola cellula ha una sua memoria, che condivide con tutte le altre cellule, dell’organismo.

Le cellule sono a stretto contatto grazie alla Matrice Vivente, che è il sistema di comunicazione vibrazionale tra il citoscheletro, sede delle informazioni e il tessuto connettivo,

Le informazioni raggiungono così tutto l’organismo sotto forma di vibrazioni, fronti d’onda, e possono essere richiamate in qualsiasi momento ed elaborate con un’ologramma.

Il corpo umano può essere definito un ologramma?

Ha la possibilità di leggere le informazioni contenute?




Cerebral holography
Cerebral holography

 

Sicuramente sì, perché la Matrice Vivente, oltre a generare onde concentriche, è coerente, cioè vibra alle frequenze della luce rilevabile, quindi è simile a un laser, una luce altamente coerente.

Tutto il corpo umano è un ologramma, non solo il cervello, come credevano Karl Pribram, e David Böhm

Scindere il Fisico dalla Mente o dalle Emozioni o dalla Coscienza diventa limitativo ed è impossibile perché quando noi tagliamo un ologramma in parti sempre più piccole abbiamo sempre l’immagine o l’informazione iniziale che è data dalla Matrice Vivente.

Curare il Fisico senza tener conto della Mente delle Emozioni e della Coscienza non ci porta ad alla guarigione completa della persona, si cura il sintomo, senza aver preso in considerazione le cause che l’hanno provocato, che l’alimentano, che lo rigenerano ed che si riescono ad individuare grazie al Test Quantistico 

 

Albert Einstein, J. C. Maxwell, W. Heisemberg, P. Nogier, Fritz A. Popp, H. Frohlch, confermarono che, accostando la Fisica, alla Medicina, Biologia e Chimica, l’uomo e l’Universo sono un tutt’uno, interconnessi da una matrice primordiale che fa si che l’uno può influenzare l’altro e viceversa.

Nella Medicina Quantistica Informazionale, troviamo molte affinità a teorie di 4.000 anni fa, quando il corpo veniva considerato nel suoi insieme, un Universo. (Huang Di)

La Medicina Tradizionale Cinese non è accettata dalla “Medicina allopatica”, speriamo che questa prenda in considerazione la Medicina Quantistica Informazionale, una Medicina Complementare alla Medicina Allopatica e non una Medicina Alternativa, è la medicina dei perché. 

 

(NB  Il testo italiano, ortografia e punteggiatura, non sono  perfetti perché sono adattati a Google Traduttore e Balabolka).

@DrTraverso  titolare del Copyright 2016

Disclaimer

Fonte

Ingegnere Medico Serena Pani Ph.D

http://www.karlpribram.com/

http://www.intuition.org/txt/pribram.htm

http://gestalttheory.net/conv/prib.html