Attualità

I pazienti cronici di Covid19 nel mondo

pazienti cronici di Covid19



Quanto possono durare i sintomi del Covid?

La sindrome respiratoria acuta grave coronavirus-2 (SARS-CoV-2) è un nuovo coronavirus che ha causato una pandemia mondiale, una malattia respiratoria umana il  COVID-19, con conseguente grave minaccia per la salute e la sicurezza pubblica.

La diffusione della malattia, una zoonosi, avviene come SARS (2012) e MERS (2002)  da animale a umano e poi da umano a umano.

L’infezione da SARS-CoV-2 si traduce in uno spettro di segni e sintomi non specifici, che vanno dall’infezione asintomatica, a malattie simil-influenzali come febbre, tosse, tosse secca e affaticamento, a polmonite, sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) e persino fallimenti multiorgano con elevata morbilità e mortalità.

SARS-CoV-2 si trasmette principalmente attraverso goccioline respiratorie che le persone infette espirano durante l’incubazione e il periodo di insorgenza.

Un affetto da Covid 19 ha la potenzialità di infettare 3 persone  

A metà agosto 2020 si contano circa 21.000.000 di casi nel mondo, 758.950 (5%) morti  e 13.981.000 persone guarite.

Le persone sopravvissute al virus non sempre hanno recuperato totalmente la salute.



I pazienti cronici di Covid19

Non tutti sanno che nel mondo ci sono migliaia di pazienti cronici di Covid19

Sulla base dei primi risultati il CDC americano ha pubblicato un articolo, in cui ipotizza che i sintomi cronici possano riguardare fino a un terzo dei pazienti.

“Il Covid-19 può portare a malattia prolungata anche tra i giovani adulti senza condizioni cliniche preesistenti”.

Negli USA, racconta la rivista del Mit Technology Review, alcune persone guarite che hanno riscontrato i segni di sintomi cronici si sono già organizzati sui social.

La prima a lanciare un appello alle persone con sintomi prolungati è stata Gina Assaf, una consulente di Washington, anch’essa vittima del virus e delle conseguenze a lungo termine

Sul social Slack un gruppo ha raccolto in poco tempo oltre 7.000 esperienze.

Grazie a questa iniziativa si è arrivati ad un proprio studio scientifico, coordinato da sei ricercatori.

I pazienti cronici di Covid19 lamentano

  • fatica cronica
  • palpitazioni
  • respiro corto
  • dolori articolari

e sintomi più gravi come danno ai polmoni, reni e cervello.


I pazienti cronici una nuova realtà

Il Policlinico Gemelli e dell’Università Cattolica, campus di Roma su circa 150 “reduci” della malattia da nuovo coronavirus hanno pubblicato su JAMA i risultati dello studio condotto da geriatri

“Lo studio rivela che i pazienti guariti, anche a distanza di settimane dalla dimissione, continuano a lamentare disturbi, a non stare bene.

Al punto di non riuscire a riannodare i fili del discorso con la vita di prima, quella sociale, come quella lavorativa”

Questa nuova malattia ha creato una nuova realtà che si può chiamare la Sindrome da post Covid.



@DrTraverso   copyright 2020

Disclaimer 

Fonte

Policlinico Gemelli 

La voce d’Italia 

 

Psicovirus. Dal trauma da COVID-19 al Risveglio interiore 

La crisi innescata dal coronavirus ha colpito i significati che diamo a noi stessi, alla vita e al mondo.

Un evento traumatico globale che ha causato trasformazioni epocali e che tramite media, governi e istituzioni internazionali ha instillato paura e terrore nei cuori e nelle menti di miliardi di persone.

Attraverso un approccio multidisciplinare che coniuga dati scientifici, analisi storiche e coscienziali all’osservazione delle dinamiche mediatiche, sociali e spirituali del presente, Marco Massignan propone una chiave di lettura originale e avvincente del nostro tempo.

Alla luce della ventennale esperienza come formatore nel campo della risoluzione dei traumi, dello sciamanismo e delle costellazioni familiari, e senza disdegnare aneddoti personali e una salutare ironia, l’Autore si interroga sugli effetti dello psicovirus…………continua a leggere