Medicina Quantistica Informazionale (MQI)

Affermazioni

Pubblicato il
Affermazioni

Affermazioni

Convinzioni, credenze, certezze, creano affermazioni

 

Se domandiamo ad una persona:  sai qual’è la causa della tua malattia? 




La risposta può essere:

Mio nonno era diabetico, mio padre era diabetico, io sono diabetico, è un problema genetico.

oppure

Mia madre è morta di cancro, mio padre è morto di cancro, io sono predisposto a morire di cancro.

Le “credenze” creano una “convinzione” che diviene  “certezza”, il risultato finale è l’affermazione:

 

 “i geni non si cambiano”

 

Esatto?

Assolutamente, No!



La verità è che:

Il nonno non sapeva mangiare, ha insegnato a mangiare in modo scorretto al padre, il quale, a sua volta, ha educato il figlio a nutrirsi nel suo stesso modo.

Questione di geni, no, questione di informazione alimentare, la genetica in questo caso è solo una credenza, che crea una convinzione, ma non è una certezza.

Queste convinzioni, sono alibi per non voler cambiare lo stile di vita, perché le affermazioni non hanno alcun riscontro.

La certezza che la persona diventi diabetica, o si ammali di cancro non esiste, i geni, si adattano e, i geni mutanti, non sono più considerati l’unica causa delle malattie.




Epigenetica

I nutrienti, le tossine, l’ambiente, lo stile di vita, i sentimenti e le emozioni, possono spegnere o attivare un gene, senza alterarne il codice genetico.

Le informazioni che, il cibo, o l’ambiente, o i comportamenti, inviano all’organismo possono modificare la biochimica agendo sull’espressione dei geni e possono passare da una generazione all’altra e possono consentire il controllo l’invecchiamento. (es. Metilazione , Glicazione, geni dell’infiammazione, geni dell’ossidazione, geni riparatori del DNA )

 

Topo Aguti
Topo Aguti

 

Un esempio di cambiamento di attività è il gene Aguti, del topo, “Dasyprocta leporina”.

Il gene Aguti, controlla il color della pelliccia, il diabete e l’obesità.

Il colore della pelliccia del topo è giallo, l’animale è predisposto all’obesità e al diabete.

issue28epigenetics12_L




Alimentando durante la gestazione la mamma con fonti metilche quali: Vit. B12 Acido Folico, Colina e Betaina si provoca, la metilazione del gene Aguti

I topi, che nasceranno, avranno pelliccia di color marrone, avranno un basso rischio di aumentare di peso e di sviluppare il diabete, pur essendo geneticamente identici, agli altri topi, alimentati normalmente. 

La metilazione blocca il gene Aguti, ma i geni possono essere demetilati, a differenza dei geni malati dove non si può avere la reversibilità.

Questo esperimento è una conferma che, la salute, è determinata non solo da quello che mangiamo, ma anche da quello che hanno mangiato i nostri genitori e nonni.

Un altro esempio di convinzioni è, la Storia d’Enrica, descritta nel libro “7 Miliardi di Diete”

Enrica è affetta da osteoporosi grave, ma il Test del DNA mette in evidenza che non è predisposta geneticamente alla malattia. 

Test DNA Enrica a
Test DNA Enrica a
Test DNA Enrica b
Test DNA Enrica b

Referto DNA Enrica




L’osteoporosi è il risultato di 20 anni di alimentazione e dal suo stile di vita sbagliato

Enrica però, ha la convinzione che lei si è malata per una predisposizione di mal assorbimento del Calcio.

Questa convinzione, porta Enrica a fare affermazioni del tipo:

Al mattino  “ho paura ad alzarmi dal letto perché penso che si possa rompere un femore”

e a dire “la mia osteoporosi”.

La convinzione e le affermazioni legate, ad esempio, alle dichiarazioni


“mia”  e  “paura ”


possono contribuire, a livello inconscio, a non voler rilasciare la malattia e a sviluppare malattie molto più grave dell’osteoporosi.

 

La Biologia delle Credenze Nuova Edizione 2017 La Biologia delle Credenze Nuova Edizione 2017
Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula
Bruce LiptonCompralo su il Giardino dei Libri

 

NB  Il testo italiano non è perfetto perché è stato adattato a Google Traduttore e Balabolka.

@DrTraverso   titolare del  Copyright 2018

Disclaimer

Fonte

7 Miliardi di diete

www.treccani.it

http://www.sciencedaily.com/releases/2005/10/051026090636.htm

Randy L. Jirtle, Ph.D.

http://mcb.asm.org/content/23/15/5293.abstract